Primo Tatuaggio? 12 Cose da Sapere

by: ottobre 31, 2014


Se sei al tuo primo tatuaggio è importante sapere, prima di sedersi davanti ad un’ago, che ci sono alcune cose da considerare che spesso vengono trascurate.

1. Non bere alcolici

tatuaggi-alcoolIl primo banale motivo per non presentarsi “ubriachi” in uno studio di tatuaggio è che potresti prendere delle decisioni che non avresti mai fatto da sobrio, con il risultato di “svegliarti” con un disegno che magari nemmeno volevi.

Ma, nonostante il fatto che nessun artista professionista e responsabile dovrebbe mettersi a lavoro su una persona che presenti evidenti sintomi di influenza alcolica ci sono motivi ben più seri per evitare assolutamente l’assunzione di alcolici.

L’alcool rende il sangue più fluido. Quindi la fuoriuscita, durante l’elaborazione del tatuaggio, sarà molto più copioso del normale, impedendo all’inchiostro di penetrare completamente. Il risultato sarà un tatuaggio che potrebbe risultare sbiadito e con i tratti poco precisi.


2. Mangia!

Avere qualcosa sullo stomaco non potrà far altro che farti sentire maggiormente a tuo agio. È difficile rimanere rilassato quando si è affamati, per cui il consiglio, anche se non dovessi avere tempo di fare un pasto completo, è quello di cercare di fare almeno uno spuntino, che alzerà anche il livello di zuccheri nel sangue.


3. Indossa vestiti che aiutino chi lavora

Pensa bene alla zona che vorrai farti tatuare e cerca di indossare abiti che la lascino scoperta, in modo da agevolare il più possibile l’artista. Inoltre dato che è possibile che qualche schizzo di inchiostro voli qui e là, consigliamo di mettere abiti “sacrificabili”. Le macchie d’inchiostro non sono le più agili da lavare via… Inoltre comodità! Nel caso il tuo tatuaggio richieda diverse ore di lavoro cerca di stare il più comodo possibile, per cui evita abiti stretti, scarpe che comprimano il piede e così via.

4. Porta un amico

Avere vicino una persona cara ti aiuterà, condividendo l’esperienza, a renderla più piacevole e rilassante. Non organizzare una spedizione con molta gente, potrebbe dare fastidio all’artista e potrebbe non esserci sufficiente spazio nello studio per accoglierli tutti.


5. Cerca di dormire bene

La notte prima del grande giorno evita bagordi, una buona dormita ti farà sentire più rilassato e aiuterà i tuoi muscoli a non irrigidirsi.


6. Non prendere il sole

Cerca di stare lontano dal sole nei giorni immediatamente precedenti: il sole può causare eruzioni cutanee e scottature, che renderanno l’operazione sicuramente più dolorosa. In più l’esposizione ai raggi solari provoca un aumento della sudorazione, mentre, con il corpo “fresco”, si diminuirà il sanguinamento.


7. Non assumere farmaci

tatuaggio-farmacoFarmaci come aspirina o come gli antidolorifici hanno le stesse controindicazioni dell’alcool: aumentano la fluidità del sangue, fattore sconsigliato come già accennato in precedenza.

Anche tutti i farmaci che possono avere effetti sulla pelle sono da evitare; nel caso stessi facendo qualche cura, o semplicemente assumendo prodotti contro dermatiti, acne e così via ti consigliamo di aspettare la fine del trattamento prima di procedere con il tatuaggio, visto che non si può sapere con certezza che tipo di influenza potrebbero avere.

Dedichiamo un piccolo paragrafo anche alle droghe: sostanze come la cocaina e le metanfetamine aumentano il sanguimamento per cui restano sconsigliate. Altre sostanze come la marijuana non avrà alcun effetto sul sangue, ma alcuni ritengono che la sua assunzione aumenti il dolore percepito.


8. Evita dosi massicce di caffè

Il caffè, se preso in dosi eccessive, aumenta il nervosismo e diminuisce la capacità di gestire il dolore; sarebbe una buona idea tenerti l’espresso per festeggiare la fine lavori.


9. Zone dolorose per un tatuaggio

tatuaggi-doloreDiverse persone sperimentano diversi livelli di dolore, quindi non esiste una regola certa che ti possa aiutare a capire cosa proverai. Sicuramente però, esistono zone “calde” dove la maggior parte delle persone avvertono più dolore. È una buona idea discutere con il tatuatore circa la parte del corpo da tatuare, saprà consigliarti al meglio, magari facendo qualche prova senza inchiostro prima di procedere.


10. Igiene e rischi per la salute

È importante che la zona da trattare sia in condizioni igieniche ottimali. Quando ti presenterai nello studio assicurati che la zona interessata sia ben pulita e disinfettata. L’artista dovrà usare esclusivamente aghi usa e getta; in caso contrario il rischio di contrarre malattie come epatiti, tetano, gravi infezioni cutanee e addirittura l’AIDS è sempre presente.


11. Prendersi cura del proprio tattoo

tatuaggio-curaUna volta che il lavoro è stato eseguito è opportuno tenere la zona fasciate per almeno tre ore. Passate queste è opportuno tenere la pelle arieggiata, coprendola più volte al giorno con una pomata protettiva e lenitiva; prodotti come la vaselina e normali creme idratanti sono comunque consigliati.

Il tatuaggio deve essere lavato quotidianamente e protetto dalla luce nel sole, non vanno assolutamente usati prodotti corrosivi come l’alcool e non vanno rimosse le crosticine che si formano naturalmente. Devi lasciare che la pelle completi in modo naturale il proprio processo di guarigione.

Nei giorni immediatamente successivi al tuo primo tatuaggio dovresti evitare di andare a nuotare, fare saune o anche solo fare il bagno tenendo in ammollo la zona interessata.

Assicurati che gli abiti che toccano la lavorazione siano di morbido cotone e in una ventina di giorni avrai ottenuto il miglior risultato possibile.

Ricorda: la lunga vita del tuo nuovo tattoo dipende dalla cura che ne varai nei primissimi giorni e non preoccuparti se durante le cure i colori ti potranno apparire sbiaditi, torneranno perfettamente vivi una volta che la pelle sarà guarita completamente.


12. Cercare uno studio professionale

tatuaggi-studioUna delle considerazioni più importanti quando si tratta del primo tatuaggio è quella di cercare un professionista competente. Assicurati che lo studio si avvalga di tutte le norme igieniche del caso, fatti spiegare dall’artista i metodi di lavoro e la strumentazione che intende utilizzare, comprese le apparecchiature. Ogni tatuatore dovrebbe essere felice di una richiesta come questa e dovrebbe mostrarti con fierezza i suoi aghi sterili, i suoi guanti in lattice monouso perfettamente integri e la sua zona di lavoro disinfettata lontana da ogni possibile agente contaminante.

Un’altra importante considerazione da fare riguarda gli inchiostri. Ogni colore deve essere preso dal recipiente e messo in una tazzina per poi essere smaltito in caso ne rimanga una parte sul fondo.

Prima di procedere assicurati che abbia capito il tipo di disegno che desideri, fatti mostrare le foto di lavori precedenti, insomma, assicurati che lo stile dei suoi lavori sia assolutamente in linea con ciò che ti sei prefissato.

Sei indeciso su qualche aspetto che ti sembra oscuro? Chiedi! il suo lavoro è quello di garantire la massima soddisfazione del cliente.


Commenti: