Sunburn Art

by: luglio 9, 2015


Non è proprio una novità, e non si parla proprio di tatuaggi, ma è una tendenza che sta dilagando un po’ ovunque.
Si tratta del sunburn, una pratica che utilizza il sole per realizzare sulla pelle disegni in “negativo”.

Dopo la moda dell’henné, ecco che nelle spiagge degli Stati Uniti si stanno moltiplicando gli appassionati di questa nuova forma d’arte per la quale non servono inchiostri o costose e complicate apparecchiature. Basta un po’ di nastro adesivo, una crema solare o qualunque cosa che possa fare ombra e che possa essere applicata sulla pelle.

Il grosso del lavoro lo farà il sole, andando letteralmente a “bruciare” le zone che non sono state trattate e che quindi non vengono adeguatamente protette.

È questo il principale motivo per cui non sembra proprio un’idea brillante: i dermatologo infatti la sconsigliano vivamente per le possibili ripercussioni: dalla semplice scottatura all’invecchiamento precoce della pelle, fino alla possibilità di comparsa di un melanoma.

Noi mostriamo una piccola gallery degli effetti che si possono ottenere:


Commenti: