Tatuaggi e carceri

by: settembre 25, 2014


Il russo Arkady Bronnikov ha passato il ventennio che va dal 1960 al 1980 a raccogliere testimonianze negli istituti penitenziari di tutta l’Unione Sovietica, realizzando un documentario fotografico sulla cultura del tatuaggio nelle carceri.

Le decorazioni sono vere e proprie storie, piene di significati codici e riferimenti che si tramandano da generazioni. La sua esperienza derivata dall’interpretazione dei disegni ha anche contribuito a risolvere molti crimini.

Ecco alcune delle sue foto:


Commenti: