Tatuaggi Celtico

Tatuatori

Tatuaggi

Tatuaggi Celtico

I tatuaggi Celtici erano prerogativa dei guerrieri. Andare in battaglia era uno degli onori più grandi e, visto che combattevano a torso nudo, erano soliti riempirsi di tatuaggi come segno intimidatorio nei confronti del nemico.

Per realizzarli si otteneva un colorante bluastro da una pianta originaria del nord europa e delle isole britanniche, l’Isatis Tinctoria.

Il processo era lungo e laborioso, d’apprima venivano raccolte le foglie, poi essiccate e portate ad ebollizione. Il prodotto finale veniva filtrato e bollito nuovamente fino ad ottenere un composto vischioso di colore tendente all’indaco con il quale si intingevano gli aghi prima dell’utilizzo.

I principali simboli celtici utilizzati per i tatuaggi sono:

– Triskelion: deriva dal greco e significa “”tre gambe”” e in effetti è associato al movimento, alla competizione e al progresso.
– Triquetra: rappresenta la trinità celtica, una dea lunare che incarna tre personificazioni in una, esattamente come le fasi lunari e i volti della dea stessa.
– Tripla spirale: rappresenta i tre poteri della donna (fanciulla, madre, vecchia) attraverso la transizione della crescita.
– Tre raggi (Arwen): i due raggi esterni simboleggiano l’energia maschile e femminile, quello centrale indica l’equilibrio tra le due.
– Spirale singola: rappresenta l’energia eterea che si irradia, la crescita e l’espansione della coscienza.
– 5 cerchi: anche in questo caso abbiamo a che fare con l’equilibrio, i cerchi esterni sono gli elementi naturali terra, aria, acqua, fuoco, mentre il centrale li unisce tutti ottendendo un equilibrio naturale.
– Doppia spirale: simboleggia gli equinozi annuali.
– Croce: è il ponte di passaggio tra cielo e terra.