Consigli Tatuaggio: informazioni utili

by: gennaio 9, 2013


tattoo informazioni utiliI rischi sanitari

I tatuaggi devono sempre essere realizzati in ambienti con condizioni igieniche ottimali e ci si deve sempre sincerare che il tatuatore utilizzi strumentazione monouso. In caso contrario esiste il rischio di contrarre infezioni anche gravi, fra cui l’epatite B, l’epatite C, il tetano, l’AIDS, la lebbra e le infezioni cutanee da stafilococco.

È possibile che si verifichino allergie alle sostanze coloranti usate, specialmente per alcuni tipi di rossi e verdi che contengono elementi metallici. La reazione può essere di gonfiore, di prurito,di fuoriuscita di pus, ed in soggetti ipersensibili di shock anafilattico. Si possono verificare anche rari casi di rigetto dell’inchiostro. Tali reazioni appaiono di rado, tuttavia è consigliabile eseguire un test apposito prima di sottoporsi al tatuaggio.

 

tattoo plastic wrapTrattamento post-esecuzione del tatuaggio

Solitamente la prassi per far guarire un tatuaggio consiste nell’applicazione di un bendaggio da rimuoversi nelle tre ore successive per sciacquarlo con saponi neutri eliminando il colore in eccesso.

Terminata questa prima operazione si consiglia di far prendere aria al tatuaggio, coprendolo più volte al giorno con una pomata lenitiva e protettiva, tipo Bepanthenol o BIAFINE, anche se è spesso consigliato l’uso della vaselina e di creme di tipo idratanti.

Il tatuaggio deve essere lavato quotidianamente e guarisce completamente in 20-30 giorni.
Durante la prima settimana è consigliabile non esporsi ai raggi solari e non rimuovere eventuali croste che possono venire a formarsi.

 

trattamenti laserTecniche di eliminazione del tatuaggio

In passato, il principale problema che si presentava per la rimozione o cancellazione di un tatuaggio, era rappresentato dalle cicatrici che la dermoabrasione (meccanica o con laser CO2) lasciava sul corpo.
Da alcuni anni, tramite il laser, è possibile eliminarli senza lasciare cicatrici grazie alla possibilità di colpire selettivamente il melanosoma, l’organulo cellulare contenente la melanina, con tecniche poco invasive.
Gli elementi che il medico valuterà per la rimozione del tatuaggio sono invece rappresentati dal tipo dei colori, profondità del tatuaggio e da quanto tempo è stato eseguito.

Per ulteriori info a riguarda consultato l’articolo sulla rimozione dei tatuaggi.


Commenti: