Tatuaggio testa: una soluzione per la calvizia

by: maggio 10, 2013


Di recente si è verificato un incremento notevole delle persone interessate al tatuaggio sulla testa come soluzione per mascherare la calvizie.
Se pensiamo che quasi un terzo degli uomini presenta questo problema, e che è in aumento anche il numero di donne che ne soffre, possiamo immaginarci un’impennata di richieste da qui a breve tempo.

Tatuaggio testa - cura calviziaDiversi studi americani hanno ​​proposto dei trattamenti innovativi che possono aiutare a nascondere il diradamento dei capelli.

Ma cosa si deve sapere su questo tipo di trattamento?
Prima di tutto, dovete sapere che non si tratta di un vero e proprio tatuaggio, ne di un semplice trucco cosmetico, è una tecnica che viene normalmente definita come “pigmentazione del cuoio capelluto“.
Anche se ci possono essere differenze tra i tipi trattamenti offerti possiamo dire che il processo di base consiste nell’inserire piccoli segni di inchiostro appena sotto la superficie del cuoio capelluto, in modo da farli assomigliare a piccoli peli.
Si differenzia dal tatuaggio tradizionale in quanto quest’ultimo usa un ago dal calibro più pesante, inietta l’inchiostro molto di più in profondità e di solito provoca sanguinamento.

Ecco alcune domande/risposte per capire meglio l’argomento:

Tatuaggio sulla testa: che tipo di ago si utilizza?

Gli aghi tradizionali sono troppo spessi per garantire un risultato realistico.
Gli aghi utilizzati sono molto più fini e si differenziano anche per la forma, infatti l’ago non deve essere perfettamente rotondo.
Questo perchè i follicoli dei capelli, presentano molte irregolarità se visti da vicino, e un ago troppo regolare farebbe perdere l’effetto desiderato.

Che tipo di inchiostro si usa per mascherare la calvizia sulla testa?

Tatuaggio testa - inchiostroAnche in questo caso non si utilizza il normale inchiostro per tatuaggi che spesso presenta dei riflessi bluastri.
Anche il semplice inchiostro cosmetico non è adatto al trattamento perchè tende a sbiadire col tempo.
Esistono invece inchiostri specifici che consentono di realizzare colori personalizzati in modo da poter essere abbinati nel migliore dei modi al colore naturale dei capelli.
E’ anche bene tenere presente che si tratta di un processo estremamente nuovo e quindi ancora non si hanno dati certi sul mantenimento nel lungo periodo.

Cosa succede se perdo altri capelli dopo il trattamento?

Questo è uno degli aspetti più importanti: di solito si inizia con la realizzazione di piccole linee sottili, visto che è molto più facile aggiungere che “togliere”; il procedimento deve conferire un aspetto più naturale possibile, simulando una dissolvenza tra i segni di inchiostro e i capelli naturali. In questo modo, se la calvizie avanza si potrà replicare il trattamento andando ad intervenire sulle zone rimaste scoperte.

Cosa posso fare quando i miei capelli naturali inizieranno a tendere verso il grigio?

Purtroppo il trattamento è ancora agli inizi, quindi non si hanno dati sufficienti per fornire risposte esaurienti.
Alcuni produttori di inchiosto sostengono che si può ri-trattare la zona interessata con un pigmento grigio, ma per rispondere adeguatamente a questo quesito occorrerà ancora un pò di tempo.

Tatuaggio testa - precauzioniL’esposizione al sole è un problema?

Sì, può esserlo. I raggi UV sono sicuramente un fattore che può influenzare la pigmentazione di ogni tipo di inchiostro.
Le precauzioni in questo caso solo quelle più consuete: in caso di esposizione ai raggi solari per lungo periodo è il caso di indossare un copricapo o proteggere la zona interessata con una crema solare.

Il tatuaggio sulla testa è una procedura sicura?

Anche per questa domanda servirebbero più anni di monitoraggio ed analisi dei risultati su un numero più elevato di soggetti, ma, siccoma la procedura è così nuova, non si disponde ad oggi di dati sufficienti per valutare eventuali effetti collaterali.
Per ora ci limiteremo a dire che valgono tutte le precauzioni generali comuni ai tatuaggi sulle altre parti del corpo: assicurarsi che gli aghi siamo nuovi e sterilizzati e magari, prima di eseguire il trattamento completo fare un piccolo test in una zona della testa, in modo da valutare eventuali effetti collaterali o possibili allergie agli inchiostri utilizzati.


Commenti: